Berart® è un integratore alimentare a base di berberina, monacolina, coenzima Q10, acido folico, luteina, silimarina e policosanoli.
La sinergia di azione dei suoi componenti è stata studiata per svolgere un’attività antiossidante, digestiva ed epatica.

Regola la funzionalità cardiovascolare

Favorisce il metabolismo dei carboidrati

Svolge un'attività antiossidante

Promuove la funzione digestiva

Che cos’è Berart®

Berart® è un integratore alimentare notificato al Ministero della Salute, 20 compresse; a base di berberina, monacolina, coenzima Q10, acido folico, luteina, silimarina e policosanoli, è utile per apportare una quota integrativa di nutrienti in presenza di carenze alimentari e di aumentati fabbisogni organici.

Indicazioni

I componenti di Berart® contribuiscono alla regolare funzionalità dell’apparato cardiovascolare, a favorire il metabolismo dei carboidrati svolgendo una spiccata attività antiossidante ed a promuovere la funzione digestiva ed epatica.

Posologia

Si consiglia l’assunzione di 1 compressa al giorno dopo il pasto serale.

Berart

Informazioni aggiuntive

Berberina negli studi clinici

BASALE BBR ∆% P
TC 290.6 ± 21.1 220.6 ± 21.6 -24.0 < 0.0001
LDLc 202.6 ± 21.4 138.0 ± 22.3 -31.9 < 0.0001
HDLc 61.1 ± 14.6 60.9 ± 15.2 NS NS
TG 136.1 ± 49.8 109.5 ± 40.5 – 17.8 < 0.0001

Studio effettuato dal Dipartimento di medicina Interna e Specialità Mediche dell’Università di Genova (DIMI)

 

Specifiche:
Pazienti con Ipercolesterolemia poligenica trattati con Berberina (BBR) 500 mg/die per 3-6 mesi.
Maschi: 57
Femmine: 110
Età (anni) 56.6 ± 13.5
BMI (kg/m2) 23.6 ± 3.0
I valori sono media ± DS (mg/dl)

Berart: Cosa è la silimarina

In base a tali presupposti con il prodotto Berart® si è voluto potenziare l’aspetto antiossidante rispetto ai prodotti in commercio con la presenza della SILIMARINA che è estratta dal cardo mariano, una pianta ricca di virtù terapeutiche che la rendono preziosa in particolare come tonico per il fegato.

La silimarina è un complesso di flavonolignani composta principalmente da silibina La silimarina contenuta nel cardo mariano ha dimostrato un effetto protettivo contro molti tipi di tossine chimiche, incluso l’alcool ed inoltre la natura fenolica della silimarina e della silibina rende il cardo mariano anche un efficace antiossidante.

Il fegato produce colesterolo e trasforma gli zuccheri in trigliceridi e ricopre una basilare importanza nella regolazione delle iperlipidemie; è quindi fondamentale mantenere una buona funzionalità epatica. L’estratto di cardo mariano è usato per migliorare la funzione epatica, proteggere contro i danni al fegato e accelerare la rigenerazione delle cellule epatiche danneggiate.

Il contenuto di silimarina, conferisce al cardo mariano la capacità di coadiuvare il fisiologico funzionamento epatico, facilitando il fisiologico riequilibrio dei livelli di colesterolo e trigliceridi da parte del fegato.

In sintesi si può affermare che i risultati degli studi farmacologici e biochimici sono concordi nel definire l’efficacia dei componenti attivi del cardo mariano come epatoprotettori e ben tollerati e senza effetti collaterali.