Macvit® è un integratore alimentare a base di un complesso di Antiossidanti tra cui Cellulosa microcristallina, acido ascorbico, zinco gluconato, quercitina, ginkgo biloba e mirtillo.
Gli ingredienti contenuti possono essere utili nei casi di ridotto apporto con la dieta o nell’aumentato fabbisogno dei suoi componenti.

Proteggere le cellule dai radicali liberi

Garantisce l’integrità dei tessuti

Preserva il benessere degli occhi

Svolge un'importante azione antiossidante

Che cos’è Macvit®?

Macvit® è un integratore alimentare notificato al Ministero della Salute, 30 compresse; a base di un completo complesso di Antiossidanti tra cui Cellulosa microcristallina, acido ascorbico, zinco gluconato, quercitina, ginkgo biloba e mirtillo, è utile per apportare una quota integrativa di nutrienti in presenza di carenze alimentari e di aumentati fabbisogni organici.

Indicazioni

I componenti di Macvit® contribuiscono a proteggere le cellule dai radicali liberi responsabili dell’invecchiamento della pelle e di tutti gli altri organi e a garantire l’integrità dei tessuti. Fumo, alcool, stress e alimentazione ricca di grassi contribuiscono alla formazione dei radicali liberi all’interno delle cellule del corpo che, quindi, necessita di un sufficiente apporto giornaliero di antiossidanti.

Posologia

Si consiglia l’assunzione di 1-2 compresse al giorno.

Informazioni aggiuntive

Le patologie oculari e l'invecchiamento

il numero delle persone anziane tenderà ad aumentare e dal momento che le persone anziane tendono ad avere malattie oculari con maggiore frequenza con la crescita dell’età, le società moderne tendono a trasferire molta parte della sfida all’invecchiamento alla comunità oftalmica.

Le più frequenti cause di diminuzione visiva quali la cataratta, il glaucoma, la retinopatia diabetica e la degenerazione maculare legata all’età sono dipendenti all’invecchiamento, ma anche patologie che non agiscono direttamente sulla visione, ma che sono in grado di ridurre la qualità di vita in modo significativo, come la disfunzione lacrimale e in minor misura la presbiopia sono legate al passare degli anni.

Il progresso nella comprensione dei fenomeni legati all’invecchiamento ci ha portato nuovi modi di pensare sulle possibilità e la necessità di intervenire sui meccanismi che ne sono all’origine. La ricerca scientifica sui processi alla base dell’invecchiamento ha prodotto conoscenze che forniscono oggi gli strumenti per iniziare a combattere almeno in parte questo fenomeno.

L’ossidazione è il nemico principale dell’invecchiamento e quindi tale battaglia deve essere combattuta con un’arma adeguata ed efficace; utilizzare sostanze naturale con spiccate e riconosciute proprietà antiossidanti.